Chi siamo

Sezione partner

Lead Partner – Generalitat de Catalunya

Governatorato di Catalogna (Generalitat de Catalunya)

Dipartimento di Governo, Amministrazione Pubblica e Edilizia Popolare.

C / Diputación, 92. 08015 Barcellona (SPAGNA)

Breve descrizione dell’ente

L’unità Programmi europei ha una vasta esperienza nella conduzione di progetti finanziati dall’UE, nell’ambito di diversi programmi, relativi all’urbanistica, alle aree urbane, all’efficienza energetica e all’attuazione di politiche SMART. Ha svolto il ruolo di capofila in diversi progetti strategici, come il progetto MARIE, ed è anche coinvolta come partner in molti altri progetti, avendo acquisito una reputazione di partner altamente competente e affidabile nella definizione e nell’acquisizione degli obiettivi.

Breve descrizione del ruolo dell’ente nel progetto

In qualità di capofila del progetto SHERPA, l’Unità Programmi Europei è coinvolta nel progetto a 360°. Si occupa della gestione generale e della supervisione finanziaria del progetto, mentre svolge un ruolo di coordinamento dello sviluppo del modulo di testing, orientandone attività e i diversi gruppi di lavoro. Svolge inoltre un ruolo cruciale nello sviluppo delle attività di comunicazione, così come nel trasferimento e nella capitalizzazione, con particolare attenzione alla regione della Catalogna.

Aspettative dal progetto SHERPA

“SHERPA rappresenta una grande opportunità per avviare e sviluppare nuove politiche di efficientamento energetico degli edifici pubblici, poiché fornirà la metodologia per predisporre e finanziare nuovi progetti di efficientamento energetico degli edifici delle Amministrazioni Pubbliche nel territorio catalano. Ci aspettiamo che SHERPA fornisca le basi per avviare una nuova strategia e migliorare la sostenibilità degli edifici pubblici nel territorio catalano, generando importanti risparmi economici per i contribuenti, oltre a rispettare i limiti previsti per le emissioni di anidride carbonica, il risparmio energetico e gli obiettivi RES stabiliti dall’UE e dal governo catalano”.

Contatto: Xavier Martí Ragué, Capo Unità Programmi Europei

@: jbas@gencat.cat  

Tel: +34 667 081 843 

PP1 – CIMNE

International Centre for Numerical Methods in Engineering

CIMNE - UPC Campus Terrassa, Edifici GAIA (TR14), 2ª Planta, Desp. 236. C /. Rambla Sant Nebridi 22, 08222 Terrassa, Barcellona (SPAGNA)

Breve descrizione dell’ente

CIMNE, www.cimne.com, è un centro di ricerca e sviluppo indipendente creato nel 1987. CIMNE ha acquisito esperienza e un’ottima reputazione attraverso la partecipazione a oltre 950 progetti di ricerca e sviluppo con il sostegno finanziario della Comunità europea, varie organizzazioni e imprese spagnole e internazionali.

All’interno di CIMNE, il gruppo BEE (Building Energy and Environment) è un gruppo di ricerca indipendente di circa 20 ricercatori, che incentrano la propria attività di ricerca e sviluppo su metodologie e strumenti per la riduzione delle emissioni di CO2 nell’ambiente urbano. A tal riguardo, il lavoro è organizzato su tre linee:

ricerca applicata per l’adeguamento energetico di edifici e quartieri; 

ricerca applicata per l’introduzione di energie rinnovabili e metodologie energeticamente efficienti nel settore dell’edilizia;

consulenza e valutazione presso i comuni per migliorare lo sviluppo urbano sostenibile.

Il gruppo CIMNE BEE è impegnato a raggiungere il massimo rendimento energetico possibile nel maggior numero possibile di edifici grazie all’applicazione pratica dei risultati di ricerca in un ambiente reale orientato al business.

Il nostro Sistema di informazione comunale sull’energia (SIE) (http://www.inergybcn.com/), un servizio di gestione dell’energia che consente di controllare e monitorare il consumo energetico comunale negli edifici pubblici e nei sistemi di illuminazione pubblica, è implementato in oltre 6.000 edifici pubblici e 250 comuni.

La nostra piattaforma open source Big Data, BEE Data (www.beegroup-cimne.com) fornisce servizi di sensibilizzazione energetica a oltre 300.000 consumatori residenziali e servizi di business intelligence a 8 società di distribuzione e fornitura di energia elettrica.

Breve descrizione del ruolo dell’ente nel progetto

Il ruolo di CIMNE nel progetto è quello di offrire un Sistema informativo per la raccolta e l’analisi dei dati relativi agli edifici pubblici coinvolti nei progetti pilota SHERPA. Il sistema informativo è essenziale per il processo decisionale, lo scambio di conoscenze e le attività di formazione nel progetto. Sulla base della raccolta e dell’analisi delle misure di efficienza energetica (SGA) applicate agli edifici e della valutazione del loro impatto sul consumo di energia, il sistema informativo fornirà informazioni chiave e consentirà la collaborazione tra i partner SHERPA.

Aspettative dal progetto SHERPA

Raccolta di grandi quantità di dati relativi agli edifici pubblici della regione mediterranea, tra cui il consumo di energia e le misure di efficientamento energetico mediante la costruzione di tipologie che daranno luogo a un’ampia analisi comparativa e alla valutazione dell’efficacia degli investimenti nell’efficienza energetica. Questo dovrebbe fornire conoscenze preziose e strumenti migliorati per i servizi di consulenza di CIMNE a favore del settore pubblico.

PP2 – IVE

Istituto Valenziano per l’Edilizia

Carrer de les Tres Forques, 98. 46018 València (SPAGNA)

Breve descrizione dell’ente

L’Instituto Valenciano de la Edificación - IVE è un istituto di ricerca senza scopo di lucro che si occupa del settore edilizio ed urbanistico dal 1986. IVE promuove la ricerca competitiva, l’innovazione, l’istruzione e i progetti multilaterali di cooperazione transfrontaliera, migliorando la sostenibilità negli edifici e la resilienza nelle città.

Seguendo un approccio multidisciplinare, IVE sostiene le politiche del Ministero delle politiche abitative e di pianificazione urbana della Comunità Valenciana e contribuisce all’innovazione del settore dell’edilizia, utilizzando una metodologia di risoluzione dei problemi. Approva la diffusione della conoscenza e il trasferimento di tecnologia, mettendo insieme i quattro principali gruppi di stakeholder della piramide dell’innovazione: R&S, autorità pubbliche, società private e società in generale.

Breve descrizione del ruolo dell’ente nel progetto

Proprietari e investitori lamentano spesso le molteplici barriere che ostacolano la possibilità di migliorare le prestazioni energetiche degli edifici pubblici. Insieme alla difficoltà di accedere al finanziamento, uno degli ostacoli più citati è la mancanza di conoscenza sul da farsi, da dove cominciare, quali misure implementare e in quale ordine. IVE coordina il WP TRAINING il cui obiettivo è migliorare le competenze degli stakeholder attraverso i webinar. Per mezzo di una piattaforma Web Virtual Classroom, rimane disponibile per la consultazione da parte di tutte le parti coinvolte nel progetto uno spazio online dove vengono salvate le registrazioni di tutte le sessioni formative e una vasta gamma di materiali e risorse. Tuttavia, oltre a essere a capo del WP TRAINING, IVE partecipa attivamente a SHERPA con 10 progetti pilota regionali e 10 di edifici locali, in collaborazione con le diverse amministrazioni locali e regionali.

Aspettative dal progetto SHERPA

“Siamo interessati a segnalare alcuni buoni esempi di ristrutturazione energetica degli edifici pubblici al fine di creare un effetto valanga che mostri modi tangibili per migliorare lo stock di edifici pubblici del Mediterraneo. In quest’ottica, IVE si aspetta che le Regioni del Mediterraneo implementino e rispettino i requisiti della Direttiva sull’efficienza energetica e che nei prossimi anni decolli un processo di profondo rinnovamento energetico dello stock immobiliare, guidato dai governi regionali e locali.

Inoltre, grazie al nostro ruolo di leader nel WP TRAINING e alla nostra grande esperienza in materia di formazione professionale, perfezioneremo tematiche, materiali e metodologia di insegnamento al fine di migliorare ulteriormente le competenze degli stakeholder in materia di clima e cultura del Mediterraneo”.

Contatto: Laura Soto Francés, Dr. Architetto e Carolina Mateo Cecilia, Dr. Architetto

@: lsoto@five.es & cmateo@five.es

Tel: +34 961 20 75 31

PP3 – CRPM

Conferenza delle regioni marittime periferiche d’Europa (CPMR) Commissione Intermediterranea

Delegazione della CRPM in Spagna, Via Laietana, 14. 08003 Barcellona (SPAGNA)

Breve descrizione dell’ente

Costituita in Andalusia nel 1990, la Commissione Intermediterranea della CRPM (IMC) riunisce circa 40 Regioni da 9 diversi Stati membri dell’UE e altri paesi (Albania, Cipro, Francia, Grecia, Italia, Malta, Marocco, Spagna e Tunisia). L’intento è quello di esprimere gli interessi condivisi delle regioni mediterranee in sede di importanti negoziati europei. Si concentra sullo sviluppo del dialogo euromediterraneo e della cooperazione territoriale, concentrando i propri sforzi su trasporti e politica marittima integrata, coesione economica e sociale, acqua ed energia.

Breve descrizione del ruolo dell’ente nel progetto

In qualità di leader di WP2 (Communication), IMC sarà principalmente responsabile di coordinare le attività di comunicazione, tra cui l’elaborazione di materiale promozionale (brochure, schede informative, newsletter, video, ecc.), di alimentare la piattaforma web MED, collaborando con gli attori chiave attraverso il target audience mapping SHERPA e interagendo con la MED 2.1 Thematic Community sugli edifici efficienti. IMC parteciperà anche alle attività di testing (WP3) per seguire da vicino i risultati del progetto ed essere in grado di tradurli in un linguaggio semplice. Essendo una rete di oltre 40 regioni del Mediterraneo e avendo una Task Force dedicata all’efficientamento energetico degli edifici, IMC svolgerà infine un ruolo importante nelle attività di capitalizzazione. Due riunioni della EEB task force saranno organizzate in parallelo con i workshop regionali che rientrano nel WP5 (Capitalization). L’accordo finale SHERPA, che comprende un piano d’azione comune, le raccomandazioni politiche e la dichiarazione di impegno, sarà presentato e firmato durante l’Assemblea generale dell’IMC nel 2019.  

Aspettative dal progetto SHERPA

Contribuire ad aumentare la capacità dei nostri membri in termini di efficientamento energetico degli edifici nonché a migliorare le relative strategie regionali. Alimentare la nostra TF e coinvolgere i nostri membri.

Contato: Davide Strangis, segretario esecutivo della Commissione Intermediterranea e Emmanuel Maniscalco, Policy and Programme Officer

@: flora.leroy@crpm.org ; davide.strangis@crpm.org & emmanuel.maniscalco@crpm.org

Tel: +33 7 63 22 33 25

PP4 – AMORCE

Associazione nazionale delle autorità locali, associazioni e imprese per la gestione dei rifiuti, la gestione energetica e il teleriscaldamento

18 rue Gabriel Péri CS 20102 Cedex

69623 Villeurbanne (FRANCIA)

Descrizione dell’ente:

Istituita 30 anni fa, AMORCE è l’associazione francese per la gestione energetica e la gestione dei rifiuti. AMORCE conta 850 membri tra cui oltre 550 autorità locali e 250 professionisti. Nel reparto energia, lavoriamo principalmente sull’efficienza energetica (degli edifici pubblici e privati), energie rinnovabili, teleriscaldamento, reti elettriche e gas, politiche locali in tema di energia. Animiamo il network per condividere esperienze, conoscenze e opinioni attraverso incontri e pubblicazioni annuali (cinquanta circa). AMORCE è anche un interlocutore di privilegio in rappresentanza delle autorità locali e dei professionisti nelle negoziazioni nazionali che si occupano di energia o di rifiuti.

Descrizione del ruolo dell’ente nel progetto:   

Con la partecipazione al Progetto SHERPA, AMORCE lavorerà con le regioni mediterranee francesi per facilitare la ristrutturazione degli edifici pubblici. In qualità di esperto di EEB, AMORCE contribuirà a diffondere le migliori pratiche e le informazioni chiave per le regioni, i comuni e i loro principali partner. Miriamo a individuare a promuovere i “freni” e le “leve” per la ristrutturazione, in particolare per quanto riguarda il supporto finanziario. Inoltre, come network riconosciuto, AMORCE organizzerà riunioni e corsi di formazione in materia di ristrutturazione e gestione energetica.

Aspettative dal progetto SHERPA:

SHERPA ci porterà conoscenze condivise, allargheremo la nostra rete europea e rafforzeremo le nostre capacità per facilitare la ristrutturazione degli edifici pubblici attraverso una metodologia consolidata. Partecipare al progetto SHERPA ci offrirà maggiori possibilità di sostenere le autorità locali francesi per rafforzare le misure di efficienza energetica negli edifici pubblici.

Qual è il contributo che SHERPA ha già apportato?

Poiché non abbiamo ancora iniziato ad analizzare gli edifici regionali, il primo e il secondo incontro di gestione sono stati un’ottima occasione per conoscere gli ulteriori avanzamenti a livello regionale. Far parte di SHERPA per un periodo di dieci mesi ci ha permesso di frequentare utili corsi di formazione tecnica. Inoltre, la condivisione con il gruppo ci ha anche consentito di accelerare l’elaborazione di un documento di comunicazione per i comuni su tutte le fonti finanziarie esistenti per la riqualificazione degli edifici pubblici”.

Contatto: Fabien Moudileno, Energy Officer

PP5 – Emilia-Romagna

Regione Emilia-Romagna

Viale Aldo Moro 30, 40127 Bologna (ITALY)

Breve descrizione dell’ente

L’Emilia-Romagna si trova nel nord-est dell’Italia con un’estensione di 22.452.77 Kmq e circa 4.500.000 abitanti. La Regione Emilia-Romagna è stata istituita nel giugno 1970 e comprende comunità locali, istituzioni e territori di 9 Province (Bologna, Ferrara, Forlì-Cesena, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini). La sede della Regione Emilia Romagna è nella città metropolitana di Bologna. L’Emilia-Romagna disciplina e promuove lo sviluppo sostenibile del territorio, compresa la sostenibilità energetica e l’uso efficiente delle risorse.

Breve descrizione del ruolo dell’ente nel progetto

La Regione Emilia-Romagna partecipa attivamente alla fase di testing (M2) coinvolgendo 10 edifici pubblici e relativi progetti di efficientamento energetico. Contribuisce con le altre Regioni a definire una roadmap comune per il trasferimento dei risultati della fase di testing a livello regionale e internazionale, anche attraverso eventi e workshop regionali. Nella fase di capitalizzazione dei risultati (M3), la Regione integrerà gli strumenti sviluppati nell’ambito dei processi di pianificazione locale e in particolare dei SEAP locali (Piani di Azione per l’Energia Sostenibile).

Aspettative dal progetto SHERPA

Il progetto SHERPA è strategico per raggiungere gli obiettivi di efficienza energetica relativi agli edifici pubblici definiti dalle politiche energetiche locali e regionali. Gli strumenti sviluppati dal progetto in materia di governance, informazione, sensibilizzazione, formazione e finanziamento andranno a strutturare un modello di riferimento. Le attività del progetto saranno incentrate su edifici di edilizia popolare, tenendo conto del ruolo di rilevanza delle politiche abitative al fine della riduzione dei costi del consumo di energia nell’economia domestica e del miglioramento del benessere e della salute in maniera integrata e sostenibile.

Contatti: Arch. Claudia Mazzoli (attività tecnica e management) and Dr.ssa Valeria Camprini (attività amministrativa e finanziaria)

@: claudia.mazzoli@Regione.Emilia-Romagna.it & valeria.camprini@Regione.Emilia-Romagna.it 

Tel: +39 051 527 34 31

PP6 – Lazio

Regione Lazio

Via Rosa Raimondi Garibaldi, 7

00145 Roma Lazio

Breve descrizione dell’ente

La Regione Lazio è situata nella zona centrale della penisola italiana, su un territorio di circa 17.242 Km2 nel quale vive una popolazione di circa 5,9 milioni di abitanti. La Regione include la Città metropolitana di Roma Capitale, all’interno della quale si trovano Roma, capitale dello Stato italiano, le 4 Provincie di Rieti, Viterbo, Latina e Frosinone e 378 Comuni.

L’Ente regionale, istituito nel 1970, esercita il governo attraverso un’azione normativa, di regolamentazione, di indirizzo e di supporto allo sviluppo del territorio, promuovendo tra l’altro, mediante l’utilizzo di fondi propri, nazionali e comunitari, azioni volte allo sviluppo di politiche di sostenibilità ambientale e di mitigazione degli impatti, di rafforzamento delle migliori pratiche sull’uso delle risorse e di risparmio energetico, di promozione di start-up e spin-off innovative e, più in generale, progetti, interventi ed iniziative finalizzate a promuovere la sostenibilità ambientale dei sistema regionale di produzione e consumo.

 

La Regione Lazio si avvale della Assistenza tecnica della società in house LAZIO INNOVA S.p.A., in particolare del suo servizio Fondi ESI e Sviluppo Sostenibile, che offre il proprio supporto specialistico nella definizione e gestione dei programmi regionali cofinanziati dai Fondi Strutturali, nella identificazione di specifici programmi operativi per la valorizzazione territoriale, nella progettazione di strumenti di miglioramento delle performance ambientali e territoriali e nella valorizzazione del patrimonio regionale, nel rispetto delle identità e delle specifiche vocazioni territoriali.

Breve descrizione del ruolo dell’ente nel progetto 

La Regione Lazio ha il compito di individuare, di concerto con gli altri Partner, le metodologie finalizzate a trasferire i risultati del Progetto. Per tale Attività essa prevede:

·         di condividere con gli altri Partner del Progetto la procedura utilizzata per la Call for proposal “Energia sostenibile 2.0” del Programma Operativo Regionale FESR 2014-2020 – Asse Prioritario 4 Energia Sostenibile e Mobilità – lnvestire negli edifici pubblici per migliorare la sostenibilità economica ed ambientale attraverso interventi per l’efficienza energetica e l’incremento dell’uso delle energie rinnovabili;

 

·         di realizzare una breve guida che indichi il percorso per incorporare nei progetti/bandi futuri le migliori modalità emerse dalle buone pratiche del progetto SHERPA.

Aspettative dal progetto SHERPA

Migliorare la politica di efficienza energetica regionale in sinergia con piani e strategie locali a livello comunale. Aumentare l’impegno della Regione Lazio e delle autorità locali, anche attraverso i Piani d’Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima (PAESC), al fine di contribuire realmente all’obiettivo di efficienza energetica regionale e nazionale. Accrescere le conoscenze e capitalizzare i risultati del Progetto per meglio gestire l’energia negli edifici pubblici a livello regionale e locale. Sviluppare sinergie con le misure relative all’EE finanziate dal POR FESR 2014-2020 negli edifici pubblici.

Contatti:

Federico D’Amely

Viale del Tintoretto 432, 00142 Roma ITALIA

e-mail: f.d’amely@lazioinnova.it

tel. +390660516413


Manuela Morbegno

Viale del Tintoretto 432, 00142 Roma ITALIA

e-mail: mmorbegno@regione.lazio.it

tel. +390651689405

PP7 – Abruzzo

Via Salaria Antica Est n. 27

67100 L'Aquila – Abruzzo - ITALIA

Breve descrizione dell’ente

La Regione Abruzzo è sempre stata molto attiva nella partecipazione alle iniziative dell’Unione Europea e questo ha consentito di dare un forte sviluppo all’economia regionale. La Regione Abruzzo dispone di uno staff di 22 persone che si occupano, anche attraverso attività formative e informative, di diffondere e promuovere sul territorio le opportunità offerte dai programmi europei al fine di favorire la partecipazione più ampia da parte di associazioni, imprese e amministrazioni locali.

Breve descrizione del ruolo dell’ente nel progetto

La Regione Abruzzo non ha responsabilità specifiche rispetto alla gestione dei WP di SHERPA come per altri partner. Tra le sue mansioni vi è l’individuazione di edifici pilota e la raccolta delle relative schede informative utili a integrare la piattaforma condivisa e a perseguire gli obiettivi di progetto in vista della fase di capitalizzazione. La Regione Abruzzo è attivamente impegnata in tutte le attività del progetto.

Aspettative dal progetto SHERPA

L’Abruzzo ha costruito negli ultimi anni sui temi dell’efficienza energetica degli edifici pubblici, con particolare riguardo agli edifici storici gravemente danneggiati dal terremoto del 2009 e dai terremoti più recenti che hanno colpito molte città e paesi. Riteniamo che sia estremamente importante condividere queste esperienze con quelle degli altri partner con l’obiettivo di estendere ad un numero più ampio di edifici l’adozione di tecniche e modelli migliorativi dal punto di vista progettuale e gestionale.

Contatto: Avv. Paola Di Salvatore

@ : paola.disalvatore@regione.abruzzo.it

Tel: 0039-0862 364285

PP8 – Ministero per Gozo

Ministero per Gozo 

ECOGOZO Direzione dello sviluppo regionale

St Francis Square Victoria, Gozo VCT 1335 Victoria (MALTA)

Breve descrizione dell’ente

EcoGozo è essenzialmente una strategia di sviluppo sostenibile locale per l’isola di Gozo adottata nel 2009 dal Governo. Attraverso un approccio olistico, questa strategia mira a raggiungere un miglioramento ambientale duraturo e allo stesso tempo a promuovere lo sviluppo economico e il progresso sociale sull’isola. Per consolidare e formalizzare questa visione, la Direzione per ecoGozo e dello Sviluppo regionale interno al Ministero per Gozo si è assunto l’incarico, organizzandone e coordinandone l’attuazione.

Breve descrizione del ruolo dell’ente nel progetto

La Direzione per ecoGozo e dello Sviluppo regionale è l’unico ente interno al Ministero per Gozo che sarà responsabile della realizzazione del Progetto SHERPA.

Aspettative dal progetto SHERPA

“Ci aspettiamo che questo progetto identifichi i modi in cui gli edifici energeticamente inefficienti di proprietà della pubblica amministrazione possono essere migliorati in termini di efficienza energetica. La formazione prevista dovrebbe consentirci di essere in grado di condividere le conoscenze acquisite in questo progetto con altri enti locali che potrebbero, in futuro, desiderare di rinnovare energeticamente i propri edifici”.

Contact: Vicky Xuereb

@: vicky.xuereb@gov.mt 

Tel: +356 22156321    

PP9 – DUNEA

Agenzia di sviluppo regionale della contea di Dubrovnik-Neretva DUNEA LLC

Branitelja Dubrovnika 41, 20000 Dubrovnik Dubrovačko-neretvanska županija (CROAZIA)

Breve descrizione dell’ente

L’agenzia di sviluppo regionale della contea di Dubrovnik-Neretva DUNEA LLC. è stata fondata nel 2006 su iniziativa della Contea di Dubrovnik-Neretva e il suo ruolo fondamentale è quello di raggiungere uno sviluppo sostenibile della Contea, nonché di migliorare e coordinare le attività di sviluppo esistenti in conformità con le esigenze della Regione, i requisiti nazionali e le esigenze dell’Unione Europea per pianificare il futuro sviluppo economico con le regioni limitrofe.

Breve descrizione del ruolo dell’ente nel progetto

DUNEA, in qualità di rappresentante della Contea di Dubrovnik-Neretva, è coinvolta nei seguenti WP: Project Management, Project Communication, Testing, Transfering e Capitalizing. Il nostro ruolo è di cooperare con il Governo della Catalogna (LP) e gli altri partner di progetto, istituzioni che sono impegnate nei piani di efficientamento energetico degli edifici e nei SEAP nell’area del progetto, nell’area MED e nelle organizzazioni europee per realizzare tutte le attività, i risultati e i prodotti.

Aspettative dal progetto SHERPA

“Realizzare il numero più elevato possibile di progetti di efficientamento energetico per rafforzare le capacità delle amministrazioni pubbliche a livello regionale e sub-regionale nella Contea di Dubrovnik-Neretva in modo da raggiungere la riduzione prevista del 25% in termini di emissioni di CO2 e di energia; accordi di politica ambientale regionale e locale; sistema informativo condiviso tra le regioni e i comuni partecipanti; strategie di sensibilizzazione dell’opinione pubblica, compresa la pianificazione e l’attuazione di corsi di formazione specifici; combinazione innovativa e ottimizzazione dei modelli finanziari per l’efficientamento energetico degli edifici”.

PP10 – CRES

Centro per le Fonti di Energia Rinnovabile e il Risparmio Energetico 

19° km Marathonos Ave, 19009, Pikermi, Attica (GRECIA)

Breve descrizione dell’ente

CRES, Centro per le Fonti di Energia Rinnovabile e il Risparmio Energetico, è l’ente nazionale greco per la promozione del risparmio energetico, l’utilizzo razionale dell’energia e delle risorse energetiche rinnovabili. È il centro di coordinamento nazionale a supporto dell’attuazione della politica nazionale in materia di efficienza energetica e fornisce supporto agli enti pubblici nella progettazione e implementazione di piani e progetti di efficienza energetica per i propri edifici pubblici. Ha preso parte a numerosi progetti nazionali/UE nel campo dell’efficienza energetica di edifici e comunità, per citarne alcuni: ELIH-MED, REPUBLIC-MED, ecc.

Breve descrizione del ruolo dell’ente nel progetto 

CRES è coordinatore del work package Capitalizzazione (WP5) che mira a garantire un’ampia diffusione del progetto SHERPA e dei risultati di progetto rilevanti per Regioni/Comuni di tutta l’area MED. CRES è incaricata di sviluppare un forum online di capitalizzazione e una “cassetta degli attrezzi”. A livello nazionale, CRES collaborerà per tutta la durata del progetto con la Regione di Creta, che fornisce supporto tecnico nell’implementazione delle attività (WP4) soprattutto attraverso il suo ruolo di coordinatore nazionale del Patto dei Sindaci.

Aspettative dal progetto SHERPA

CRES offre supporto agli enti pubblici nello sviluppo e implementazione di piani e progetti di ristrutturazione energetica degli edifici pubblici. Grazie a SHERPA, CRES maturerà una preziosa esperienza dalla fase di testing e di capitalizzazione delle metodologie/buone prassi relative alla ristrutturazione energetica degli edifici pubblici, attraverso un approccio integrato (governance, informazione, aspetti finanziari, sensibilizzazione) di governance multi-livello. SHERPA offrirà inoltre l’opportunità di creare sinergie e capitalizzare i progetti passati e presenti di CRES in tema di efficienza energetica degli edifici.

 

PP11 - Creta

Regione di Creta

Piazza Eleftherias, 71201 Heraklion (GRECIA)

Breve descrizione dell’ente

Ente pubblico che pianifica e attua politiche per lo sviluppo regionale sostenibile a livello socioeconomico, ambientale e culturale. Evidenzia una pianificazione strategica nel proprio territorio per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva nell’ambito della vision di “Europa 2020” nei settori relativi ad ambiente, energia, cambiamenti climatici, politiche sociali e innovazione. Elabora una strategia regionale in tema di energia come strumento politico per l’ideazione, lo sviluppo e l’attuazione di progetti in materia di energia al fine di soddisfare i fabbisogni energetici, risparmiare energia e tutelare l’ambiente e il patrimonio culturale.

Breve descrizione del ruolo dell’ente nel progetto 

Il nostro ruolo centrale come regione pilota è quello di rafforzare la capacità del nostro ente al fine di migliorare l’efficienza energetica dei nostri edifici, ridurre le emissioni di CO2 e trasferire la conoscenza agli attori locali. Partecipiamo alle quattro attività pilota (governance, informazione, sensibilizzazione – formazione e aspetti finanziari) del Testing WP con 10 edifici selezionati, per poter integrare le conoscenze generate nella nostra strategia regionale. Attraverso il trasferimento e la capitalizzazione dei WP, abbiamo in programma di impegnare tutti i comuni e gli attori chiave del settore energia nella progettazione e attuazione della strategia regionale per l’efficientamento energetico degli edifici.

Aspettative dal progetto SHERPA

La nostra partecipazione al progetto rafforzerà la capacità delle amministrazioni regionali e locali di ideare e implementare la strategia regionale in tema di efficientamento energetico degli edifici. Seminari formativi e di aggiornamento offriranno agli enti pubblici le conoscenze e le competenze per ristrutturare gli edifici pubblici e comunali, al fine di migliorare il rendimento energetico. Attraverso la cooperazione e la comprensione comune, ci aspettiamo che gli enti pubblici sia informati e motivati a perseguire progetti validi e buone pratiche. 

Contatto: Ms Maria Apostolaki

@: maria.apostolaki@gmail.com 

Tel: +30 2813400248